Le nostre anime di notte – Kent Haruf

La storia è semplice. Pulita. Non ci sono intrecci particolari. Il particolare di questo libro, forse è proprio questo.

Si legge tutto d’un fiato, quasi ti sembra di essere ospite a casa di parenti, un’ospite ad Holt, in Colorado.

Mi sentivo a disagio a lasciare in standby i protagonisti, sospendere la lettura per continuare a vivere la mia vita.

Non sapevo se e come sarebbero stati alla pagina successiva. Il testo emana un senso di pace misto all’urgenza di quei due vedovi anziani: lei,  Addie che convince Louis a dormire insieme di notte.

Addie dopo che il marito è morto trova le notti piene di pensieri e inquietudini e pensa che loro due potrebbero farsi compagnia. Lei cerca qualcuno con cui parlare, con cui confidarsi e sceglie Louis non perché le sia stato da sempre amico, ma proprio perché non lo conosce benissimo.

<<Sto parlando di attraversare la notte insieme. E di starsene al caldo nel letto, come buoni amici. Starsene a letto insieme, e tu ti fermi a dormire.

Le notti sono la cosa peggiore non trovi?>>

Louis le chiede che cosa penserà la gente che lo vedrà andare solo di notte da lei. Addie gli risponde che ha smesso di preoccuparsi della gente da un bel pezzo, che pensino quello che vogliono.

<<Ti ho lasciato senza parole? Non parlo di sesso.

Non facciamo niente, se ti riferisci a quello.

No, non mi riferivo a quello.

In ogni caso non lo facciamo.>>

Iniziano dunque lunghe serate all’insegna delle domande e dei racconti di una vita, i sussurri di quanto la gente esterna non avrebbe potuto sapere, dei dolori e dei periodi difficili.

Quando i due si stanno abituando a farsi compagnia compare Gene, il figlio di Addie, che comunica alla madre la separazione dalla moglie, che lo ha abbandonato, e dovendosi occupare del lavoro, sempre più precario, chiede alla madre di tenere Jamie, il nipotino di 6 anni per l’estate.

Ovviamente Addie non si tira indietro e cerca una soluzione per non smettere di vedere Louis. Decide di far incontrare Jamie e Louis, che diventano amici; Jamie li considera come nonni e Louis va a casa di Addie come d’accordo.

La fine dell’estate, la ricomparsa di Gene, che viene a riprendere Jamie segna un duro colpo nella coppia. Gene infatti, obbliga la madre a non vedere più Louis. Un ricatto vero e proprio, infatti se Addie non rispetta il patto, non vedrà più il nipotino.

Tra l’incudine e il martello, Addie deve scegliere quale amore tenere e quale lasciare, io,  vi lascio il gusto della suspense, perché la lettura merita.

L’amore tardivo, più platonico che fisico, tra Addie e Louis è commovente: si abituano notte dopo notte allo spazio che occupa il corpo dell’altro, senza mettersi fretta, liberi di interrompere il loro rapporto in qualsiasi momento. Con meraviglia si accorgono di stare davvero bene insieme, non nutrono quelle aspettative e gli obiettivi preimpostati dalla società, tipici dei giovani individui.

La saggezza della vecchiaia, dona al lettore un senso di accoglienza, pace, serenità. Questi due anziani vivono con calma e apprezzano giorno per giorno quello che la vita offre loro. La vita può essere condotta, adesso che è al tramonto, in modo molto dolce e tenero, con la persona giusta. Haruf dona a Addie e Louis un’ironia controllata, dettata dall’esperienza delle tante cose passate, con il giusto peso da dare a ogni cosa.

Il rapporto che Louis instaura con Jamie è quello di un nonno con un nipote, un nonno che aiuta il piccolo a traghettare  verso nuove ‘esperienze salvifiche’, visto che Jamie soffre per l’abbandono della madre. Via libera, dunque a passeggiate nei boschi, lavori nell’orto, partite di softball con la nonna, l’adozione di una cagnolina per tenergli compagnia durante la notte. Piccole cose che generano un mondo di legami, coraggio, affetto.

Le nostre anime di notte, mi ha portata a Holt, e a farmi sentire a tratti un pò Addie, un po’ Jamie, Gene, Louis. Un po’ egoista, altruista, fragile, audace, questo è altro, tutto nello spazio temporale di 166 pagine!
Titolo: Le nostre anime di notte

Autore: Kent Haruf, traduzione di Fabio Cremonesi

Editore: NN Editore

Numero di pagine: 166

Prezzo: 17,00 euro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: